Global  |  |Seguici su:TwitterFacebookYoutube
Position: Home > Sala Stampa > Comunicati Stampa > Comunicati Locali
  • Intervista CEO Hu Kun dalla nostra partner ISIAMED
  • 2017-07-10
  • Il Presidente ZTE Hu Kun:L'italia sarà l'hub europeo per lo sviluppo della tecnologia 5G.


    Hu Kun-Amministratore Delegato di ZTE per l'Europa Occidentale e Presiedente di ZTE Italia.

    Q: ZTE sta portando in Italia il suo know how. Quali servizi innovativi realizzerete nella città italiane? 

    ZTE ha dalla sua una vastissima esperienza e una conclamata expertise nel campo delle telecomunicazioni.In particolare l'azienda si sta configurando come leader nel campo delle comunicazioni fisse e sopratutto mobili. Un'importante testimonianza di questo è il ruolo che ZTE svolgerà in Italia all'interno di quella che sarà la iu importante sperimentazione a livello europeo nel campo delle comunicazioni,quella sul 5G.
    Per quanto riguarda il campo della digitalizzazione della Smart City,ZTE ha investito molto e negli ultimi anni ZTE ha sviluppato una propria e specifica visione su come innovare tecnologicamente le città grazie alle proprie conoscenza in ambito IOT (Internet of Things)e M2M(Machine to Machine).Capacità ma anche esperienza visto ache l'azienda è stata in grado di sviluppare soluzioni"Smart City"ZTE,distribuite in oltre 164 città e in circa 45 paesi in tutto il mondo. La sua capacità di ricerca e di integrazione ha reso possibile lo sviluppo di soluzioni "smart"capaci di portare tecnologia e innovazione alle città e ai cittadini rendono più efficiente la gestione delle stesse anche ai propri amministratori. Qiundi elevata connettività grazie alle nuove reti 5G e soluzioni smart possono essere per l'Italia un grandissimo strumento per incrementare la vivibilità,la sostenibilità e la produttività del territorio.

    Q:L'Italia è un paese con articolazioni complesse tra gestione e regione.Le smart cities che intendete realizzare nasceranno in territori e comunità con costumi differenti.Cosa vi porterà il partenariato con IsiameD,che opera con un modello italiano di innovazione digitale?

    Anche se,come detto,ZTE come azienda vanta capacità ed esperienza a livello mondiale nel campo della digitalizzazione e più in generale delle smart city,è consapevole che,per la natura stessa di questa soluzioni,la conoscenza del territorio ricopre un'importanza fondamentale.Processi e bisogni di una realtà possono essere diversi a seconda del territorio in questione.In questo IsiameD innovazione digitale che delle necessità e delle problematiche del territorio Italiano.Questo partnership nasce proprio dalla volontà di ZTE di adattare,grazie alla collaborazione con IsiameD,le proprie soluzioni al mercato italiano per costruire un percorso digitalizzazione da proporre ai diversi territori e comunità.

    Q:Nel panorama delle telecomunicazioni internazionali ed ance italiane,ZTE si presenta con una forte capacità operativa.Quali sono i punti di forza della vostra società?

    Grazie all'accordo per la realizzazione della nuova rete mobile di Wind Tre,L'italia per ZTE ricoprirà un ruolo importante nelle strategie europee dell'azienda.
    ZTE vuole che l'Italia diventi il l'hub europeo e per questo desideriamo investire in modo considerevole nel paese per dare vita ad un centro di innovazione,capace di sviluppare ulteriormente le nostre tecnologie.
    In cooperazione con Wind Tre, ZTE stabilirà in Italia un nuovo centro d'innovazione per lo sviluppo delle reti 5G e il miglioramento della user experience dei clienti attraverso le nuove tecnologie digitali. La partnership tra ZTE e Wind Tre favorirà la riduzione del digital divide, rafforzando il ruolo di leadership dell'italia nel panorama tecnologico euorpeo.